Per visualizzare correttamente il sito si ha bisogno del flash player... Get Adobe Flash player

L'Azienda

La Società "Parisi" nasce dalle sapiente mani di un artigiano Sig.Sabino Parisi agli inizi del 1900. In quel periodo storico le luminarie erano intese come un agglomerato di "Lampade ad Olio" sapientemente combinale e disposte per rendere gioiosi diversi momenti di aggregazione all’interno di piazze, palazzi e vie cittadine. In precedenza le Luminarie erano "… un’espressione d’immagini che raffiguravano monumenti, portali, arcate di diversi genere e stili. Le luminarie sono un proseguo di una tradizione fin dal XVIII secolo di arcate con bicchieri ad olio che illuminavano le strade e le piazze in festa durante i riti religiosi e civili"

Foto Azienda Parisi

Di generazione in generazione le luminarie sono state utilizzate sia per illuminazioni Natalizie, sia per illuminazioni in occasione di sagre, feste patronali e grosse inaugurazioni pubbliche. Dopo quattro generazioni i suoi discendenti sono ancora intenti a ricercare quella perfezione di luci e colori che purtroppo mai raggiungeranno perché la luce e le luminarie sono come le onde, sempre in movimento come l’odierna "Fratelli Parisi s.n.c."

Gli artisti delle luminarie sono anzitutto disegnatori e falegnami, poi elettricisti. Fanno tutto loro: dall’inventare le forme a costruire i telai di legno, a piazzare le lampadine di diverse intensità e potenza, a montare e smontare una paratura. Ma dopo tutta questa dura fatica nel montare, ecco, le mille luci colorate si stagliano nelle chiare notti d’estate come gemme sapientemente incastonate che fanno ricordare un lavoro di oreficeria longobarda o bizantina tempestata di pietre preziose, in cui la struttura lignea scompare.

È tutto colore e linea, dosati con maestria cromatica e con eleganza stilistica, in un’esplosione di luci. Dalle prime strutture, che restano tutt’ora come le "gallerie" e la "cassarmonica", si sono venute a creare nuove strutture che hanno preso la denominazione di "spalliera", "frontone", "rosone" e altri pezzi che possono essere utilizzati per riempire spazi vuoti, come le "campane, le "stelle", il "candelabro".

La Galleria (un insieme di archi) riproduce le navate delle chiese, con aggiunta di tendaggi. Il Frontone riproduce facciate di chiese e castelli. La Cassarmonica riproduce l'interno di un teatro, dove si possono esibire i concerti bandistici. Il pezzo a solo riproduce pezzi esclusivamente di fantasia. La Spalliera è una delle ultime innovazioni introdotte nel mondo delle luminarie e serve a coprire il perimetro di grande piazze creando una costruzione illusoria all'aria aperta.